Rauti

Rauti, messaggi granata da Palermo.
“Per me il Toro è sopra ogni cosa, è tutto: vita e passione. Spero che questo cerchio non si chiuda mai.
Lo chiamano Kun perchè somiglia ad Aguero. Ha segnato alla Paganese il suo primo gol: Vagnati e Bava lo seguono con attenzione.

Questo il titolo di Tuttosport, oggi in edicola.

Nicola Rauti è arrivato a Palermo soprattutto per crescere e maturare, ma in estate era alta l’attenzione da parte dei club di Serie B: “Vagnati (direttore area tecnica del Torino, ndr) già aveva in testa di mandare Rauti in Serie B. Già, perché prima di tutto aveva pensato alla serie cadetta: ci ha provato il Pescara, ma l’assalto non è andato a buon fine. Perché nel frattempo una nobile decaduta di C si è fatta sotto…”, commenta Paolo Pirisi tra le colonne dell’edizione odierna di Tuttosport.

Prima di arrivare in Sicilia, però, il giovane classe 2000 aveva attirato su di sé l’attenzione dell’ex allenatore del Torino, Walter Mazzarri: “Dopo averlo osservato in Primavera, quando si è goduto dal vivo Nicola Rauti durante il ritiro estivo di Bormio non poteva credere ai propri occhi. Pensava di avere a che fare con un ragazzino ancora verde, invece ha toccato con mano una maturità tecnica e umana fuori dal comune“.

“Leader calmo, ma tanta corsa e movimenti da giocatore vero. Ora gli servono più gol, per tornare al Toro dalla porta principale. E per guidare il Palermo di nuovo in Serie B”.

LEGGI ANCHE

Palermo-Potenza, le probabili formazioni: opportunità da titolare per Silipo

Ternana, Lucarelli: “Non siamo per niente i favoriti del girone”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui