Non sembrava scritto nel destino che Palermo-Potenza si giocasse: rinviata per ben due volte causa coronavirus. Giunti alla vigilia del match, potrebbe essere un bivio importante per gli uomini di Boscaglia all’interno del campionato per affacciarsi in zona play-off.

L’allenatore del Palermo, ha come obiettivo primario quello di proseguire il percorso di crescita della squadra, cominciato da Catanzaro nel pieno dell’emergenza. Ecco le sue dichiarazioni:

”Obiettivo minimo è stare tra le prime 10 a breve. La classifica degli scorsi giorni sappiamo che non era veritiera. Iniziamo a vedere qualche raggio di sole, ma noi dobbiamo stare tra le prime 10. Questo è davvero un obiettivo minimo. Lo studio che avevo fatto sul Potenza non serve adesso: hanno cambiato allenatore e modulo. Siamo più orientati sulle loro ultime partite, abbiamo guardato più questo. E’ una squadra diversa, ha nella pressione sui portatori di palla una delle armi migliori, è diversa da quella allenata da Somma”. 

”Lancini sta lavorando a parte perchè deve riprendere la condizione. Sarà convocato ma non giocherà, non è ancora pronto. Per gli altri non ci sono novità. Luperini e Silipo? Non è semplice far 90 minuti dopo questi problemi sanitari. Devono riprendere la condizione piano piano, giocando spezzoni di partita. Bisogna essere bravi a capire quello che i ragazzi possono e non possono dare”.

”Tutto ciò che è successo ci ha compattato. E’ fisiologico. Gol attaccanti? E’ normale che quando si inizia a far gol, facciano gol anche gli attaccanti”.

”Odjer è a posto, ha recuperato, sta bene e si è allenato molto bene. Voglio ringraziare la tifoseria perchè sentiamo davvero la vicinanza di tutta la città, ed è davvero straordinario. Sentiamo la loro vicinanza, la sente tanto anche la squadra. Un grazie a tutti, anche in situazioni difficili ci hanno sempre sostenuto, grazie davvero. Rauti? Ne ho avuto giocatori così giovani che poi hanno fatto grossi salti. Lui deve fare molta esperienza e può migliorare in tante cose. Deve capire che in alcuni momenti della partita bisogna fare determinate cose. Lui può crescere tanto, e dipenderà solo da lui. Precedenti con Eziolino? Questo non so, però siamo molto amici: ci sentiamo tanto, parliamo spesso di calcio e provo un sincero affetto verso di lui”.

”Lucca è un giocatore che ha avuto problematiche con il Covid, ci sta, vista la sua ‘stazza’ che perda un po’ più di tempo. Anche lui può crescere potenzialmente tanto, ha ottimi margini ed è un giocatore su cui secondo me si può puntare. L’altro ieri abbiamo avuto qualche problemino nel secondo tempo, e abbiamo dovuto per forza cambiare qualcosa tra centrocampo e attacco, che desse l’idea alla squadra che il nostro assetto è quello lì, non potevamo permetterci di subire”.

LEGGI ANCHE

Gioco, gol, punti. Ora nel Palermo si vede la mano di Boscaglia

Palazzi e Corrado restano in dubbio. Lancini però…

Sì può andare a fare la spesa fuori dal proprio comune? Pare di si. Ecco perchè

SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM
SEGUICI SU TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui