Questo il titolo dell’editoriale di Luigi Butera, sul Giornale di Sicilia, oggi in edicola.
Il tema è quello del taglio degli stipendi che alcune società di serie A hanno già iniziato ad effettuare sulla scorta dell’esempio della Juve e del Cagliari.
Ma se nella massima serie i giocatori non avranno alcuna difficoltà ad arrivare a fine mese anche con stipendi decurtati, discorso diverso per le categorie inferiori.
Se non accettano i tagli, in serie A ci perdono la faccia.
Scendendo di categorie, si assottigliano sempre di più le risorse per arrivare a fine mese. Fino alla D, dove per alcune società la situazione appare disperata. Ecco perchè è un bene che il Palermo oggi stia pagando il mese di Marzo. I D spesso i club sono legati a piccoli imprenditori che in questi mesi avranno grosse difficoltà finanziarie, ed è chiaro che non ci saranno molti soldi per il calcio.
Ci sono dubbi anche sulla ripartenza del campionato. I medici sportivi chiedono controlli severi per ricominciare, scrive Butera, sottolineando per esempio come sarà possibile giocare a Troina che attualmente è zona rossa.
.
SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUICI SU TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui