Ha dell’incredibile la storia di un 36enne di Messina residente a Siracusa: il soggetto (di cui si omette il nome per la privacy) ha dovuto effettuare per la terza volta il tampone per il Coronavirus. Il motivo? Semplice, per due volte erano stati persi.

L’agente assicurativo dal 13 marzo accusando sintomi si era auto isolato, così la scelta di eseguire il tampone. La prima volta l’Asp di Siracusa ha comunicato lo smarrimento. Sul secondo tampone idem, nessuna notizia sul risultato, di conseguenza la scelta di effettuarne un terzo che questa volta sarà gestito direttamente da Asp Siracusa per evitare ulteriori imprevisti.

L’uomo in questione si è detto molto arrabbiato, giustamente, per i disagi che ha creato lo smarrimento. Infatti anche la figlia accusa sintomi e senza sapere se uno dei due è positivo al Coronavirus diventa tutto alquanto usurante anche psicologicamente: “Mi hanno fatto il terzo tampone ignorando i primi due, devo ancora aspettare 5 giorni per capire se sono positivo o meno”.

(fonte: Ansa).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui