Si trovava ormai da qualche giorno nel reparto di Terapia Intensiva dell’Ospedale Civico di Palermo, non ce l’ha fatta il 55enne che da qualche giorno ormai lottava contro il virus. Era un dipendente Eni, amante della moto, non era palermitano e si trasferito in Sicilia per lavoro insieme alla compagna, per cui adesso c’è molta apprensione.

Come riporta Palermotoday, sembra che l’uomo soffrisse già di asma. Ma avvertiti i primi sintomi del Covid-19 ha subito avvertito il medico curante, che dal loro comune di residenza, Corleone, una volta avvertiti i sanitari del 118, li ha prontamente trasferiti al Cervello. La compagna è rimasta lì, mentre l’uomo è stato sottoposto a ventilazione artificiale presso l’Ospedale Civico.

Seconda vittima in provincia di Palermo, dopo il novantenne di Vicari deceduto al “Covid Ospital” di Partinico, quasi sicuramente contagiato nella residenza sanitaria assistita a Villafrati, un comune ormai dichiarato zona rossa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui