C’è un’abitudine tutta particolare del calcio italiano e forse mondiale: celebrare quasi sempre attaccanti e allenatori come se le vittorie di una squadra dipendessero solo da loro.
Oggi vogliamo cambiare registro.
Ne vogliamo parlare di Peretti? Di questo ragazzo che in punta di piedi si sta ritagliando un posto da titolare inamovibile nella difesa di Pergolizzi?

Di questo ragazzino veneto che esulta all’impazzata dopo un gol che potrebbe pesare tantissimo nella lotta promozione. Sotto la sequenza delle foto del suo gol…
Se adesso diventa pure goleador, riportarlo in panchina sarà un’impresa. Ma non è questo il punto. Campo o panchina restano le prestazioni: eccellenti.

Era uscito malconcio alla spalla nella gara con il Fc Messina e per tutta la settimana si era allenato poco, come Crivello. Eppure ieri è stato, secondo me, il migliore in campo.
Tempestivo, puntuale, non ha sbagliato un intervento. Gioca con la sicurezza di un veterano e la grinta di un giovane: insomma è completo. I suoi interventi non sono mai fallosi al limite del regolamento e infatti, nella bagarre di ieri , non è stato neanche ammonito.
Tutte le volte che è stato chiamato in causa ha risposto presente sia da terzino che da centrale difensivo.
E dimostra quella compostezza ed educazione che ne accrescono le doti tecniche.
E non si capisce come qualcuno ieri possa aver giudcato la sua prova appena sufficiente.
Un solo neo: è in prestito dal Verona…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui