Il Palermo contro il Marina di Ragusa deve fare i conti anche con un fattore non indifferente: quello delle diffide a centrocampo.

In una situazione di estrema emergenza tattica dovuta ad infortuni e squalifiche, con giocatori adattati ed una formazione da reinventare ad ogni gara, ogni giocatore a disposizione diventa una risorsa determinante.

Ecco che due giocatori in diffida a centrocampo sono dei nodi al pettine intricati che rischiano di ingarbugliare una situazione già difficile da gestire con Doda che starà fuori per altre tre settimane e Vaccaro che dovrà scontare un’altra giornata di squalifica, compresa quella contro l’FC Messina.

Senza esterni di ruolo, Langella e Martinelli, esterni adattati in emergenza erano indispensabili: adesso rischiano di giocare con il freno a mano tirato, poiché entrambi in diffida, per non prendere un cartellino giallo che metterebbe in crisi l’assetto di squadra.

Infatti il Palermo si ritroverebbe, secondo l’analisi del Giornale di Sicilia, senza giocatori in quel ruolo, ed anche senza giocatori adattabili in quel ruolo, in una crisi assoluta.

I due non sono gli unici diffidati in organico per il Palermo: è a rischio squalifica già
da diverse settimane anche Felici, che però può contare su un sostituto sia per quanto riguarda il ruolo, sia per lo slot dedicato ai classe 2001 nella formazione titolare, ovvero Silipo. Se per il giovane fantasista romano c’è dunque una soluzione pronta in panchina, per gli altri due diffidati no.

Occhio quindi al giallo nefasto: cadere in queste trappole può essere fatale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui