Dopo aver scontato le tre giornate di squalifica in seguito al brutto gesto commesso durante la partita contro il Savoia, Luca Ficarrotta è pronta a tornare nel campo del Barbera per riscattarsi e dare conferme sulle sue capacità, che finora si sono viste soltanto a sprazzi.

In un Palermo in cui Gianni Ricciardo sembra che non stia attraversando il suo miglior momento di forma, Santana è a digiuno da ben 6 partite, l’unico su cui il Palermo è stato in grado di far affidamento è stato il giovanissimo Mattia Felici, su cui però non può pesare l’intero potenziale offensivo della squadra, sia per caratteristiche tecniche del giocatore, maggiormente improntate alla giocata e al dribbling, sia per la giovane età del ragazzo – appena 18 anni – che non gli consente di addossarsi una responsabilità così grande.

In questo contesto è prezioso il rientro dalla squalifica di Ficarrotta: il giocatore palermitano, infatti, può essere schierato sia come esterno offensivo destro o sinistro, sia come falso nove, permettendo a Rosario Pergolizzi una maggiore varietà sul fronte offensivo, senza dover necessariamente adattare altri giocatori in ruoli non proprio ottimali, com’è successo con Ambro nelle ultime due partite, adattato trequartista alle spalle di Santana e Felici.

Luca Ficarrotta: il palermitano pronto a riprendersi tutto ciò che si era conquistato, pronto a dimostrare ciò che realmente vale.

 

LEGGI ANCHE

Il Palermo perde Ficarrotta per tre giornate: l’ingenuità costa cara

Ficarrotta sui social: “Chiedo scusa per l’espulsione, lavorerò più e meglio di prima”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui