Serie D, il vice presidente guarda le partite in streaming alle 9 del mattino: «Ma il 10 novembre sarò al Barbera».
«Partenza meglio delle aspettative, questa squadra ha risvegliato l’entusiasmo anche negli States».
«Dobbiamo solo pensare a vincere e a lasciare questo pantano, sogno un derby in Serie A con la Viola di Commisso.
Se saremo promossi, faremo una tournée negli Usa. Sarebbe pure un modo per promuovere il marchio e la città”.

Questo il titolo del Giornale di Sicilia, oggi in edicola

L’intervista di Benedetto Giardina con il vice presidente rosanero Tony Di Piazza che sprizza gioia da tutte le parti per il cammino della squadra ma anche per la solidità della società e del legame con Mirri “…Tra noi sta andando tutto molto bene.. stanno facendo tutti un buonissimo lavoro, non potrei essere più contento. C’è un accordo tra me e la famiglia Mirri e per ora va bene così, col 60% a loro e il 40% a me. Nel futuro si vedrà, ma se tutti rispettiamo i patti, non ci sarà bisogno di cambiare nulla”.

Un attaccamento ai colori rosanero che secondo Di Piazza sembra essere cresciuto negli anni anche forse rispetto a quando il Palermo giocava in Serie A.
Forse è un problema di marketing per internazionalizzare il club “…Secondo me, finora, è mancata proprio la promozione del Palermo all’estero. Tolte le big, nessun’altra squadra italiana può vantare una base di emigrati. In qualunque città del mondo trovi tifosi del Palermo..”
.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui