Quasi tutti i giocatori che hanno scritto l’ultimo capitolo dell’U.S. Città di Palermo hanno trovato una squadra in vista della prossima stagione 2019/20. Alcuni sono rimasti in Italia, anche in categorie inferiori alla Serie B, mentre altri hanno optato per l’estero. Di solito, quando una società decide di prendere dal mercato un giocatore svincolato significa che ha molta fiducia in lui, con la speranza di farlo crescere calcisticamente e umanamente.

Prima del debutto in campionato, si giocano i primi turni delle coppe nazionali, anche per confermare le risposte positive nei vari ritiri estivi. C’è chi, tra gli ex rosanero, le ha già date: parliamo in particolare di Giuseppe Bellusci e George Puscas. Bellusci, nuovo difensore del Monza, ha giocato dal 1’ le partite del primo e del secondo turno di Coppa Italia rispettivamente contro Alessandria e Benevento. In particolare, nella seconda sfida ha aperto le marcature al 4’ con un gran colpo di testa ad anticipare il portiere su un calcio di punizione. Al triplice fischio, la società del duo Berlusconi-Galliani è riuscita a battere la compagine campana nel proprio stadio con il risultato di 4-3. Al terzo turno, ci sarà la Fiorentina ad attenderli.

Spostiamoci in Inghilterra, dove si è trasferito Puscas, in particolare nel Berkshire, a Reading. Ieri sera, la sua squadra, militante nella Championship, ha iniziato il suo percorso nella Coppa di Lega affrontando il Wycombe, formazione di League One (terza serie). Dopo aver subito una rete al 59’, l’ex Inter ha ristabilito l’equilibrio dopo 4 minuti. La gara si è trattenuta fino ai calci di rigore, nei quali i Royals hanno avuto la meglio con il risultato finale di 5-3. Al secondo turno sarà Plymouth-Reading. Puscas ha debuttato anche in campionato, giocando il secondo tempo della sfida persa 2-1 contro l’Hull City, colpendo anche una traversa.

In Francia le cose non vanno tanto meglio. Il difensore Haitam Aleesami ora gioca all’Amiens, in Ligue 1. L’ex 19 rosanero, nell’ultima azione del match contro il Nizza, cerca di trattenere un pallone verso la bandierina, ma gli avversari, grazie a una carambola su di lui, conquistano un prezioso calcio d’angolo. L’Amiens negli ultimi 10 minuti aveva trovato il gol del pareggio, ma Cyprien ha battuto un gran corner per la testa di Dante e per il 2-1 finale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui