Questo il titolo di apertura del Giornale di Sicilia, oggi in edicola.
I misteri sulla cessione del club
Le ritenute fiscali pagate da Zamparini a metà dicembre insieme agli stipendi

Nel suo articolo Giovanni Mazzola prova a fare il punto della situazione che tutto ha tranne che i contorni della chiarezza e a dimostrazione di ciò cita ciò che è avvenuto negli ultimi giorni in viale del Fante.
Gli inglesi, chiusi per ore negli uffici della società ad esaminare carte e documenti incespicano tuttavia sulla domanda semplice su chi avrebbe dovuto pagare le ritenute fiscali sugli stipendi saldati a dicembre.

In una delle rapide, balbettanti e indecise risposte che l’amministratore delegato Emanuele Facile ha dato ai cronisti presenti allo stadio, il nuovo Ad ha chiarito che sarebbero state onorati dalla nuova società mentre di fatto il giorno dopo scrive, il giornale, “si è scoperto che quelle ritenute fiscali, dunque debiti, il Palermo le aveva già pagate a dicembre insieme agli stipendi e che a tirar fuori quei soldi non sono stati gli inglesi ma Zamparini”.

Mazzola la definisce una delle tante contraddizioni e non ha torto; non solo contraddizioni ma anche pressappochismo, incompetenza, balbettio e silenzi che forse sono anche più apprezzabili quando non si sa.
E questi nuovi proprietari sembrano proprio non sapere, essere storditi, confusi e per questo balbettano e tentennano ad ogni domanda o tirano fuori post gratuiti e dilettantistici.

Con questi presupposti, come vi abbiamo detto in un precedente articolo, davvero pensate che facciano una conferenza stampa?

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE