Pino Abbate
Prossimo ostacolo: il Benevento

Il Benevento come società di calcio fu ondata nel 1929 e rifondata a più riprese, da ultimo nel 2005 con la corrente denominazione. Nelle stagioni 2015-2016 e 2016-2017 ha raggiunto i suoi maggiori successi, riuscendo dapprima ad accedere alla Serie B e successivamente alla Serie A, in entrambi i casi per la prima volta nella propria storia, rappresentando un esempio unico nella storia del calcio italiano: mai era infatti accaduto che una squadra neopromossa in Serie B venisse promossa in massima serie già nel campionato d’esordio nella cadetteria.
Vanta la 74ª miglior tradizione sportiva fra i club che hanno militato in Serie A, e occupa il 66º posto nella classifica perpetua dal 1929.
Purtroppo per i sanniti l’avventura nella massima serie calcistica italiana è durata appena una stagione infatti sono tornati in serie B già in quella passata.
L’inizio del torneo, dopo il ritorno fra i cadetti, non è stato dei migliori tanto che ha faticato moltissimo a frequentare le zone alte della classifica, ma dall’inizio del girone di ritorno ha cominciato ad inanellare una serie di risultati positivi al punto da essere a giudizio di molti addetti ai lavori, l’avversario più pericoloso per il Palermo nella lotta per la promozione diretta, ammesso e non concesso che il Brescia sia il candidato più autorevole alla conquista del primo posto nella classifica finale.
Occupa infatti il quarto posto attualmente a sole tre lunghezze dai rosa dopo la soffertissima ma meritata vittoria degli stessi sull’ Hellas Verona avvenuta al Barbera non più tardi di lunedì 8 aprile scorso e questo perchè, al contrario del Lecce che deve riposare alla penultima giornata, i sanniti hanno lo stesso numero di gare dei siciliani .
Hanno finora totalizzato 50 punti, frutto di 14 vittorie, 8 pareggi e 8 sconfitte con 47 reti realizzate e 35 subite.
Ha un organico molto ben assortito e in panchina li guida Cristian Bucchi che già all’andata e nonostante non fosse nel suo periodo migliore, venne a portar via un punto a Palermo.
Quindi per gli uomini di Stellone dopo l’esame Verona eccone uno forse ancor piu ostico che dovranno affrontare Domenica 14 aprile alle ore 21,00 allo stadio”Vigorito”; ci vorrà senza meno un Palermo al massimo delle proprie possibilità per cercare il risultato positivo sia esso la vittoria ma anche il pareggio, per consentire di mantenere il prezioso vantaggio attuale per le ultime 5 partite rimanenti alla fine del campionato.
Per cui…..Forza ragazzi e buon Palermo a tutti………. Pino Abbate
.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE