Palermo – E Corini fa il Guardiola senza rinunciare al 4-3-3  

Anche l’ad Soriano  ha potuto vedere lavorare la squadra rosa sino a sera

Questo il titolo del Corriere dello Sport, oggi in edicola

L’articolo di Marco Evangelisti

Nella prima giornata a Manchester anche Ferran Soriano, Ceo del City Group ha accolto i rosanero. In particolare, voleva conoscere Eugenio Corini, nuovo allenatore del Palermo. Il mister dei rosanero, tuttavia, non era il solito di sempre: pensieroso e riflessivo. Eugenio Corini, infatti, adesso ha il compito di modellare una squadra, di darle una forma visti anche i nuovi innesti e il poco tempo avuto per lavorare con loro prima del campionato.

L’esperienza a Manchester, dunque, è un modo per raggiungere questo obiettivo. L’intera rosa a disposizione di Corini, tranne qualche assenza per le nazionali, pronta a far gruppo e lavorare. Così, nella prima seduta di allenamento, i giocatori si sono subito dati da fare, divisi in due squadre, tra mini partite ed esercizi: basandosi sempre sul 4-3-3. La sosta per le nazionali, dunque, è un modo per dare un’identità alla squadra.

Una giornata così volta al duro lavoro e soprattutto a migliorare le problematiche principali, come ad esempio la difesa. Perché alla fine il viaggio a Manchester non è una vacanza ma una full immersion alla ricerca di un gruppo e di un gioco di squadra.

Palermo, Ferran Soriano conosce Corini ed accoglie Mirri

[FOTO/VIDEO] Palermo, al via l’allenamento presso l’Etihad Campus

LEGGI  ANCHE

[FOTO] Etihad Campus, ecco dove si allena il Palermo 

Serie B, Giudice sportivo: multa salata al Palermo per i palloncini in campo

[FOTO/VIDEO] Palermo, l’arrivo dei rosanero a Manchester

Palermo, un mese per fare bene: ecco cosa aiuterà

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui