Pigliacelli Palermo

Palermo al centro dei riflettori: e non è solo per l’approdo del City Group in terra Sicula. Il calciomercato infiamma la piazza, la notizia del rientro in rosanero, ormai vicino, di Brunori scalda la città. Il mercato è appena iniziato e come di consueto il valzer dei nomi accostati al Palermo. Tra i nomi più insistenti c’è sicuramente quello di Mirko Pigliacelli, portiere classe 1993, in forza ai rumeni del’Universitatea Craiova. Un portiere di assoluta esperienza che il Palermo prova a strappare alla squadra rumena, con la quale ha vinto una Supercoppa e Coppa Nazionale nei 4 anni trascorsi lontani dall’Italia.

Gli inizi: Roma e primi titoli vinti

Gli inizi di Mirko Pigliacelli iniziano nella propra terra natìa: romano doc, esordisce nel calcio con il settore giovanile del club giallorosso. Con la Primavera della Roma è protagonista assoluto: 56 presenze e 61 gol subiti condite dalla vittoria dello Scudetto di categoria nel biennio 2010-2012 e la Coppa Italia Primavera nel secondo anno. Le prestazioni del portiere della Roma incuriosiscono Luis Enrique, tecnico della prima squadra, che lo porta in panchina nelle sfide contro Fiorentina e Chievo in massima serie.

Serie B vinta con Sassuolo

La stagione 2012-2013 è la prima volta per Mirko lontano da Roma: la stagione è eccezionale, vittoria del campionato di Serie B con il giovane Sassuolo. Con la squadra neroverde solo un’apparizione nel pareggio contro il Padova finita 1-1.

Valzer di squadre in Serie B

Dopo la vittoria con il Sassuolo, inizia il giro di piazze in Serie B per il portiere scuola Roma: Pescara e Reggina nel futuro del classe 1993. In tutta la stagione saranno 26 gettoni. La svolta per Pigliacelli è il passaggio al Frosinone: promozione in Serie A scendendo in campo 17 volte alternandosi con Zappino. Dopo il passaggio in Serie A del club ciociaro, Pigliacelli rescinde il suo contratto accasandosi al Pescara che lo gira in prestito alla Pro Vercelli.

Con i piemontesi 39 gettoni e 48 gol subiti durante la prima stagione. Il rapporto con la piazza è ottimo e dopo una breve parentesi di un anno in Sicilia con il Trapani, torna a Vercelli per la seconda volta in carriera.

Romania: prima stagione

La carriera di Mirko Pigliacelli intraprende un cambio di rotta piuttosto evidente: trasferimento in Romania all’Universitatea Craiova. Con la squadra biancoblu diventa subito punto fisso. La stagione con il club rumeno inizia con l’eliminazione in Europa League contro i tedeschi del Lipsia e la sconfitta contro i connazionali del Cluj nella Supercoppa nazionale. Prima stagione che si conclude da protagonista per il portiere romano: terzo posto in campionato ed addirittura il gol nella sfida contro lo Steaua Bucarest.

Romania: seconda stagione

Seconda stagione che inizia con la sconfitta dopo tre turni di qualificazione, contro l’Aek Atene, che non porta il club in Europa League. Il cammino in campionato, invece, porta la squadra al secondo posto in classifica, dietro solamente al Cluj.

Romania: terza stagione

47 gettoni in tutte le competizioni per il portiere romano, ormai punto fisso della squadra rumena. Terzo posto in campionato e vittoria della Coppa Nazionale nel match contro l’Astra Giurgiu dopo i tempi supplementari (3-2).

Romania: quarta stagione

Vittoria nella Supercoppa contro i connazionali del Cluj ai calci di rigore; terzo posto in campionato ed apparizione durante la qualificazione in Conference League dove i rumeni si sono arresi al secondo turno contro gli albanesi del Laci.

Pigliacelli: Palermo alle porte?

Dopo quattro anni, nonostante un altro anno di contratto, il portiere sembra essere in procinto di lasciare la Romania per tornare in Italia. Su di lui i rosanero, sarà il primo acquisto, non considerando il rinnovo di giocatori come Soleri e Damiani già presenti in rosa, del nuovo Palermo targato City Group?

LEGGI  ANCHE

Palermo, sfuma definitivamente Nicolussi: ufficiale il prestito al Sudtirol

Silvio ha un angelo. Il ritratto di un allenatore realmente unico  

Palermo, Domenica a Marineo. Poi il Pisa

La carica di Baldini “Macché transizione puntiamo alla serie A”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui