catania

L’asta deserta dichiarata dal Tribunale di Catania due giorni fa, aveva profilato per il club etneo due scenari: la radiazione dal campionato, o la proroga dell’esercizio provvisorio (che scadeva oggi 7 marzo). Il giorno tanto atteso è arrivato: il 7 marzo. Tra aste andate a vuoto e speranze proiettate sulla figura di Benedetto Mancini (imprenditore Romano che ha versato nella casse del Catania solo 10.000 euro dei 500.000 richiesti dal bando), questo giorno è arrivato inesorabile, ma ha portato con sè una buona notizia: il Giudice Delegato, di comune accordo con la curatela fallimentare, ha deciso di dare ancora speranza al Catania.

E’ stato prorogato infatti l’esercizio provvisorio fino al 17 marzo. A riportare la notizia è Catanista.com. Una decisione, questa, che consentirà al club di affrontare i costi dei prossimi giorni. Anche se, bisogna dirlo, le casse sono scarne e quasi vuote. Oggi, intanto, è atteso un nuovo bonifico da parte di Benedetto Mancini. Ma cosa significa? Questi soldi non avranno un valore diretto sul bando, visto che questo è ormai scaduto, ma potrebbe essere un arma per l’imprenditore utile ad aprire una trattativa privata. La spina dunque non si è staccata, il Catania è ancora in vita. Agonizzante quanto mai, ma vivo. Adesso si attende un comunicato da parte del club.

LEGGI ANCHE

Palermo-Vibonese 3-0: “casa dolce casa”, Brunori storico. Dovere compiuto

Barbera, clima spettrale: spalti aperti… ma come se fossero chiusi

Catania, asta deserta: ridotte al lumicino le possibilità di sopravvivenza

Il Barbera si rifà il look e poi… ne godrà il Palermo

Palermo-Vibonese, le pagelle: Brunori il migliore, due le insufficienze

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui