pomini

Alberto Pomini viaggia spedito verso i 41 anni ma la sua voglia di giocare a calcio non è svanita. Fresco di promozione con il Venezia in Serie A, il portiere non rinnoverà il contratto di comune accordo con la società lagunara. Una scelta difficile per l’estremo difensore, che ai microfoni di Tuttomercatoweb ammette di esserci rimasto un po’ deluso.

“Avevo voglia di giocare in Serie A con il Venezia – ha dichiarato Pomini -, ma rispetto la scelta della società che vuole ringiovanire il reparto portieri. Me ne andrò come ho fatto già in altre piazze ma spero di aver lasciato un bel ricordo come calciatore e sopratutto come uomo”.

Il 40enne poi palesa la voglia di continuare a giocare: “Smettere? Macché. Sono integro e sto bene. Guardo avanti. Aspetto proposte interessanti e valuterò dopo”. Sulla possibilità di un ritorno a Palermo, dove ha trascorso 3 anni straordinari, ammette: “Pelagotti da ottime garanzie, ma se mi chiamassero mi verrebbe facile dire di sì. Lì sono stato benissimo. Sono sereno, so che il Covid ha cambiato il mercato e le squadre hanno bisogno prima di sfoltire. Se ho proposte interessanti le valuto”.

LEGGI  ANCHE

Palermo, Fella ma non solo: le opportunità dai club in difficoltà

Filippi: “Gruppo armonioso, esuberi nessun problema. Ecco cosa ho chiesto a Castagnini”

Terremoto fra B e C: escluse 6 squadre. Rivoluzionati i gironi di Lega Pro

Chievo Verona come il Palermo? Non sarà Serie D: ecco lo scenario

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui