Riforma campionati

Il calcio è pronto ad alcune novità. Il Consiglio della FIGC tratterà quest’oggi alcuni temi caldi a riguardo, tra cui in particolare la riforma dei campionati. Francesco Ghirelli, numero uno della Lega Pro, ne ha parlato questa mattina a Radio Lady. “Si parlerà di riammissioni, ripescaggi, delle norme che presiederanno le scelte qualora alcuni club non dovessero presentare la documentazione o non dovessero iscriversi“. Tra queste potrebbe esserci il Catania, al momento a rischio. “Io non ipotizzo nulla, quando avremo le carte sul tavolo lo sapremo“.

E sul possibile ritorno a C1 e C2: “Sarà uno dei temi di discussione, noi siamo stati l’unica lega nei mesi scorsi ad aver detto che avrebbe fatto un passo indietro in attesa delle proposte del presidente Gravina. Certamente difenderò le ragioni della terza serie, ma sempre in ottica di sistema. Noi siamo impegnati in un’operazione che deve essere al centro della riforma. Serve lavorare per la sostenibilità economica dei campionati e garantire regole certe. Credo che anche il discorso dei procuratori debba rientrare in questa riforma perché sono soggetti che operano nel mondo del calcio“.

Infine, Francesco Ghirelli si è espresso in merito alla possibilità di inserire play-off e play-out anche in massima categoria: “Noi abbiamo iniziato la storia dei play off ed è un’esperienza di notevole valore, anzi sulla base di questa esperienza ci sarà da riflettere su eventuali correzioni migliorative e sulla riforma dei campionato visto che nei play off, tralasciando questo momento storico, c’è un afflusso maggiore di pubblico“.

LEGGI ANCHE

Il Palermo resta a Filippi, ora via al mercato

Coppa Italia, i cambiamenti: ammesse 40 squadre di A e B, solo 4 dalla C

Castagnini confermato alla direzione, un difensore del Monopoli nel mirino

Mario Chessa, il bomber da 30 gol in D che dice no alla Serie C

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui