Il Palermo di Capodicasa è sotto di un gol a fine primo tempo contro la Virtus Francavilla. Un match non straordinario e maschio al “Pasqualino Stadium” di Carini, con poche giocate palla a terra e con tanti lanci lunghi. I rosanero avevano cominciato bene il match prima di disunirsi nel momento in cui Cardinale ha trovato il gol del vantaggio. Poche le azioni pericolose nella prima frazione di gioco, ma i padroni di casa hanno sicuramente fatto qualcosa in più degli ospiti.

Nell’ultimo quarto d’ora è stato praticamente un assedio rosanero con la Virtus Francavilla costretta a difendersi con tutti i suoi uomini. Un punteggio immeritato, almeno quello con cui si è chiuso il primo tempo, sopratutto per la mole di gioco creata dai ragazzi di mister Capodicasa, a cui forse è mancata un po’ di brillantezza negli ultimi 16 metri.

Servirà pazienza per portare a casa la vittoria e non perdere il primato in classifica. Al momento i siciliani sono a +1 proprio sul Francavilla che potrebbe minacciosamente avvicinarsi.

E la pazienza, oltre che ad una maggiore brillantezza e fame sottorete, ha fatto la differenza in un secondo tempo assolutamente dominato dai padroni di casa. Al 14′ della seconda frazione Corona sigla il pareggio e 8 minuti più tardi, al 22′, Amorello completa la rimonta. Una gara che ha evidenziato comunque la superiorità rosanero nell’arco di tutti i 90 minuti, eccezion fatta per l’unica amnesia in occasione del gol del vantaggio. Al 92‘, c’è spazio anche per la perla di Barcellona su calcio di punizione, che ha chiuso definitivamente il conto.

La vittoria del Palermo proietta gli uomini di Capodicasa a +5 da Catanzaro secondo e allontana la stessa Virtus Francavilla, che negli spogliatoi aveva forse aizzato pretese di primato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui