Una nottataccia per Salvatore Sirigu tra le mura amiche dello Stadio Olimpico. Il Torino ha incassato infatti una goleada nel match contro il Milan, valido per la trentaseiesima giornata di Serie A. Ben sette le reti messe a segno dai rossoneri. Tre di queste portano la firma di Rebic, due di Theo Hernandez e una a testa per Kessie (su calcio di rigore) e Brahim Diaz. I granata, da parte loro, non sono riusciti in alcun modo a reagire.

Non è tuttavia la prima volta che Salvatore Sirigu vive una gara da horror come questa. Esiste, infatti, un precedente, anch’esso nel corso del campionato di Serie A, in cui l’estremo difensore del Torino subì ben 7 reti. Era il 27 febbraio 2011 ed il portiere vestiva la maglia del Palermo. I rosanero caddero sotto i colpi dell’Udinese tra le mura amiche del “Renzo Barbera”. Poker di Sanchez e tripletta di Di Natale. I padroni di casa conclusero anche il match in nove in virtù delle espulsioni di Darmian Bacinovic, entrambe avvenute nel primo tempo. All’intervallo il risultato era di 0-5, tanto che l’allora allenatore dei friulani, Francesco Guidolin, chiese loro di fermarsi. I suoi tuttavia non lo ascoltarono.

I granata, in questa occasione, non hanno la “scusante” dell’inferiorità numerica. Salvatore Sirigu, ad ogni modo, ha rivissuto un incubo già visto. Un brutto dejavu per l’ex Palermo, che adesso non vede l’ora di dimenticare il match da horror e tornare al più presto in campo per riscattarsi.

LEGGI ANCHE

Ghirelli: “Se la situazione dovesse peggiorare abbiamo piani alternativi”

Balotelli e La Gumina in attacco: nasce la Nazionale di calcio siciliana

Juve Stabia-Palermo, si gioca mercoledì 19 alle 17:30. Il programma

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui