Catania Perinetti

Tante le voci sul possibile addio di Giorgio Perinetti come attuale direttore sportivo del Brescia. E se nell’immediato sembra un discorso improbabile per il futuro la storia potrebbe rapidamente cambiare.

Sono state infatti smentite le voci di dimissioni, il ds romano dovrebbe rimanere sino al termine della stagione.

L’obiettivo è portare il Brescia verso una tranquilla salvezza, ma lo sguardo è proiettato anche all’organizzazione dell’immediato futuro.

Sono infatti molte le piazze che potrebbero contendersi Giorgio Perinetti, il cui nome è rimbalzato soprattutto in casa Bari.

Dopo l’esonero di Auteri, De Laurentiis ha mandato via anche il ds Romairone, e uno dei nomi caldi è stato proprio quello di Perinetti.

L’obiettivo insieme al nuovo allenatore Carrera sarebbe quello di rilanciare le ambizioni dei biancorossi. Sarebbe del resto un ritorno per Perinetti.

Sotto la sua gestione il Bari ritrovò la massima serie, lanciando nel 2008\2009 proprio Antonio Conte, diventato poi uno dei migliori allenatori d’Europa.

Acquisti del calibro di Andrea Ranocchia, dell’attuale bomber del Sassuolo, Francesco Caputo e Sodinha che lascia un ricordo felice nei tifosi baresi.

Un ruolo, quello di direttore sportivo, che Perinetti si gioca con un altro ex direttore sportivo rosanero, ovvero Daniele Faggiano.

Ma non sono solo i pugliesi a sognare di inserire nell’organigramma societario Perinetti: Catania e Palermo potrebbero infatti vivere questo derby anche fuori dal campo per contendersi il ds.

Il Catania infatti vorrebbero la figura di un dirigente esperto per puntare in pochi anni alla serie A, lasciata con Antonio Pulvirenti.

Il Palermo invece al centro delle questioni societarie, troverebbe in Perinetti il volto della svolta, con un cambio al vertice che segnerebbe anche l’addio di Sagramola e Castagnini.

La piazza siciliana è ben conosciuta da Perinetti che ai tempi di Zamparini ha portato innesti da sogno: basti pensare a Paulo Dybala o all’attuale capitano del Torino, Andrea Belotti, ds dal febbraio 2013 al maggio del 2014.

Un profondo conoscitore di calcio e uomo di spessore che farebbe comodo a tante piazze, che vedono nel direttore sportivo il modo per risolvere gran parte dei loro attuali problemi.

LEGGI ANCHE

Incidente sulla Palermo-Catania: si ribalta un Tir. Autostrada chiusa…

Palermo-Bisceglie: c’è aria da ultima spiaggia

Palermo-Bisceglie, le probabili formazioni di Carlo Brandaleone: fuori lo spento Kanoute?

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui