Serse Cosmi

Serse Cosmi ed il Perugia, un amore che non finirà mai: nel corso della scorsa stagione il tecnico ex Palermo è tornato in Umbria dopo le grandi 4 stagioni nei primi anni 2000 proprio con i biancorossi.

Ecco le sue parole dopo la sua seconda esperienza ai piedi del ‘Renato Curi‘ per TMW Radio:

Torno un attimo all’ultima esperienza, e alla gente che mi ha chiesto chi me l’avesse fatto fare. Se il Perugia mi chiama mille volte, ci torno mille volte. Questo è il mio modus operandi, io non potrei mai dire di no a loro, in qualsiasi situazione e condizione. Mi prendo le mie responsabilità, so che potevo far meglio: ho sottovalutato certe situazioni che purtroppo vedi solo dopo”.

“Ma aver fatto valutazioni sbagliate non significa rinnegare la scelta. Tornando a Perugia a gennaio mi sono sentito il padrone del mondo, nessun’altra squadra mi avrebbe fatto così felice”.

“L’unico momento bello di questo maledetto 2020 è stato quando mi hanno chiamato e ho firmato. Ho visto tutto quello che sarebbe potuto accadere, ma che purtroppo non è successo”.

“Non voglio sparare su nessuno, non fa parte della mia etica professionale. Mi limito al dolore atroce provato il giorno che è retrocesso, anche se non ero più l’allenatore. Me lo porto ancora dentro”.

“Oggi incontro tanti ventenni curiosi, perché sono nati in quel periodo, di un Perugia raccontato perché ne vale la pena, che fa parte delle storie meravigliose del nostro calcio, venuto fuori da follia ma anche competenza di società e dirigenti”.

“Sette anni prima, da tifoso, ero andato a vedere la squadra a Foggia, poi mi sono trovato sulla panchina… Mi sentivo allenatore della mia gente”.

“Quando sono tornato ero convinto di esserlo ancora: in parte è stato così, ma le cose erano nei cambiate. Non tanto nei miei confronti, in generale. L’esperienza comunque non avrei voluto viverla per com’è finita, ma non la rinnegherò mai“.

LEGGI ANCHE

Dybala: “A Palermo gente incredibile, mi piaceva il soprannome Picciriddu”

Il Bari pensa già al mercato: interesse per Kargbo?

Lollo: “Non dobbiamo più sbagliare d’ora in poi. Sto giocando poco, però…”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui