play off nazionali

Dopo il pareggio con la Viterbese e la brutta sconfitta di Foggia, cambiano i punti di riferimento del Palermo? Insomma adesso bisognerà anche guardarsi alle spalle o si dovrà continuare a tenere gli occhi verso l’alto per capire quanto dista la zona nobile della classifica? (dal 4° posto in su per capirci). Al momento, la classifica dice che il Palermo ha 6 punti di ritardo dal 4° posto, l’ultimo utile per considerare dignitosa la stagione, e 5 punti dalla zona play out. Dunque, seppur distrattamente, un’occhiata ogni tanto vale la pena darla anche indietro. Magari serve da stimolo per reazioni più gagliarde di quella di ieri.

Parlare di promozione diretta a 20 punti di distacco, oggi significherebbe prendere in giro la gente e gettare fumo negli occhi. Meglio ridimensionare le pretese e guardare al 3° posto come obiettivo da raggiungere per disputare play off dignitosi e non finire nella giungla dei turni preliminari. Con l’aiuto di una tabella pubblicata sul Corriere dello Sport, vediamo infatti cosa dice il regolamento dei play off, tralasciando per il momento quello dei play out, anche per restare ottimisti.

Ai play off vanno complessivamente 28 squadre, 9 per girone (dal 2° al 10° posto)  + la vincente della Coppa Italia che siccome quest’anno non verrà disputata, consentirà di recuperare la squadra piazzata all’11° posto del girone della migliore 4a.

Come sono organizzati i play off:

-1a fase, interna ad ogni girone: gara unica fra 5a-10a; 6a-9a; 7a-8a.
-2a fase, interna ad ogni girone: la 4a + le 3 vincenti della 1a fase. Gara unica.
-3a fase, nazionale: entrano in ballo le 3° classificate di ogni girone + la migliore 4a + le 6 squadre provenienti dalle due fasi già giocate. Gare di andata e ritorno.
-4a fase, nazionale: entrano in ballo le 2° classificate di ogni girone + le 5 provenienti dal turno precedente. Gare di andata e ritorno.
-5a fase, nazionale: Final Four tra le 4 squadre che saranno risultate vincenti nel turno precedente. Si sorteggiano gli accoppiamenti. Gare di andata e ritorno.
-Le vincenti giocano la finalissima con gara di andata e ritorno.

Alla luce di questo regolamento e sempre tenendo conto che il Covid può rivoluzionare tutto così come un’eventuale riforma dei campionati,  sarebbe opportuno puntare almeno al 3° posto che consente di evitare 2 turni preliminari con gara secca.

.

SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM
SEGUICI SU TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui