Turris

Continua a tenere banco la situazione stadio per quel che riguarda la Turris, squadra che nella prossima stagione dovrebbe ritrovarsi nello stesso girone di Serie C del Palermo.

Lo stadio “Liguori” ancora non può essere indicato ufficialmente come struttura adibita per ospitare la prossima stagione della squadra campana a causa di lavori strutturali da completare, ragion per cui nelle ultime settimane la dirigenza e il comune di Torre del Greco si sono mossi per trovare una soluzione.

Il rimedio è stato trovato ad Avellino, presso il Partenio. Il sindaco della città irpina, Gianluca Festa, ha dato la disponibilità ad indicare la struttura per l’iscrizione al campionato, ponendo però alcuni paletti.

“Sicuramente il Partenio va ristrutturato e ci stiamo lavorando, chiaramente in project financing altrimenti non avremmo i soldi necessari per farlo. Dopo aver sentito i sindaci di Caserta e Torre del Greco ho deciso di non tirarmi indietro, al di là del sano antagonismo sportivo, per non creare disagi anche a loro. Ho dato la disponibilità per indicare il Partenio per l’iscrizione, anche se non verranno disputate partite di Turris e Casertana nel nostro impiantoqueste le dichiarazioni del primo cittadino rilasciate a Radio Punto Nuovo.

LEGGI ANCHE

Palermo, occhio alla riforma: “Rose a 22 in Serie C danneggiano i grandi club”

Catania, Lucarelli non è più l’allenatore: “Vi dico i motivi della separazione”

Palermo, caso Ambro. Dubbi sulla sua permanenza in rosanero

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui