Giovanni Ricciardo, come prospettato prima dell’inizio del campionato di serie D, si sta dimostrando sempre più il finalizzatore della squadra rosa-nero e il punto di riferimento in attacco.

Arrivato a quota 8 gol in 9 partite disputate, assente infatti nella scorsa trasferta di Nola, ha agganciato in classifica marcatori il prolifico attaccante del Castrovillari, Marco Puntoriere.

Il bomber di razza siciliano non smette di stupire con i suoi gol, che non smette di cercare con insistenza durante tutto il corso della partita, come si è visto ieri, soprattutto durante il primo tempo in cui le prodezze dell’estremo difensore calabrese d’Aquino hanno negato all’attaccante rosa-nero la gioia del gol, arrivato pochi minuti più tardi su rigore.

Da incorniciare anche il secondo goal, che testimonia appunto la costante ricerca della rete e il fiuto del gol di Ricciardo, che segna così un gol d’attaccante vero, dopo l’iniziale respinta del portiere del Corigliano.

Un dato alquanto curioso si è verificato nella partita di ieri: sono finalmente arrivati anche i primi gol sotto la Curva Sud. Si era infatti evidenziato, nel corso delle partite in casa, come l’esperto attaccante del Palermo, per puro caso, segnasse sempre sotto la Curva Nord.

E’ bastata la partita con il Corigliano a sfatare un altro tabù, dimostratasi poi, logicamente, come una mera casualità: l’attaccante di origine messinese, ha pensato bene di non scontentar nessuno e di segnare specularmente anche dall’altro lato dello stadio Renzo Barbera.

Come più volte sottolineato, e reso evidente anche dal tabellino della partita disputata ieri contro il Corigliano, il Palermo è una vera e propria cooperativa del gol. Non c’è solo Ricciardo, capo-cannoniere della squadra rosa-nero e dell’intero girone I. Tutti contribuiscono alla causa: i centrocampisti (in gol ieri Martin e Martinelli) ma anche chi entra dalla panchina come l’altro bomber di razza Sforzini, sempre pronto a segnare la sua presenza tra i marcatori di giornata.

Da qui capiamo la “sofferenza” in positivo del mister Rosario Pergolizzi, costretto a schierare soltanto 11 giocatori. Il Palermo è una SQUADRA, ma con un Ricciardo in così grande spolvero, tutto diventa più facile.

LEGGI ANCHE

Un Palermo vincente ma a due volti: dalla casa alla trasferta…

[VIDEO] Serie D (girone I), tutti gli highlights della 10° giornata

Razzismo a Verona, botta e risposta tra Balotelli e il capo…

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui