Come riporta il sito ufficiale, lo Stadio ”Renzo Barbera” compie oggi 87 anni. L’impianto, inizialmente chiamato ”Littorio”, venne completato ed inaugurato il 24 gennaio 1932, in occasione della partita fra il Palermo e l’Atalanta, gara vinta 5-1 dai rosanero.

Un po’ di storia: la primissima struttura venne costruita durante il regime fascista che voleva sostituire il vecchio “Ranchibile“, protagonista dei primi anni di storia del Palermo. Seguono 4 anni e lo stadio “Littorio” cambiò nome in “Michele Marrone“, in onore del soldato siciliano morto nella guerra civile spagnola.

Nel 1948 il cambio di nome, “La Favorita” e, in seguito, la prima ristrutturazione, grazie alla quale fu eliminata la pista da corsa e furono aggiunte le due curve portando così la sua capienza a 30.000 posti a sedere. L’ultimo cambio di nome avviene nello stesso anno in cui Maurizio Zamparini diventa presidente del Palermo, la “Favorita” cambia nome nell’attuale “Renzo Barbera” e lo stadio viene così dedicato al personaggio chiave dei gloriosi anni ‘70 della squadra, quelli del ritorno in A e delle due finali di Coppa Italia.

Oggi la media spettatori raggiunge l’11º posizione tra le squadre di Serie B, con la speranza che ritorni la passione per il calcio a Palermo e del Palermo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui