Perché mai York Capital Management dovrebbe investire in un paese “alla frutta” come l’Italia e ancor di più in una città come Palermo? E’ quello che da giorni si chiedono i più scettici che non reputano possibile un’operazione del genere ritenendola l’ennesima presa in giro. Il quinto fondo più grosso al mondo potrebbe avere mille e più motivi per investire sui colori rosanero. Iniziamo dal primo che è forse quello che potrebbe sembrare più futile. Parliamo della visibilità che nonostante tutto dà il calcio che nel nostro paese è lo sport principale così come lo è negli Usa il basket. Tant’è che nel 2014 James Gerard Dinan, capo di York, ha acquistato i Milwaukee Bucks, squadra della Nba, assieme a un altro manager di hedge fund, Marc Lasry, tra i soci del fondo internazionale Avenue Capital. Ma azionista dei Milwaukee Bucks è anche quel Wesley Robert Edens, fondatore del private equity americano Fortress. Lo stesso Wesley Robert Edens è anche co-proprietario del club inglese Aston Villa. Dinan quindi potrebbe voler seguire il solco tracciato da Edens. L’acquisto del Palermo servirebbe anche per sbarcare nel capoluogo dell’isola più grande del mediterraneo che presenta tante possibilità di investimento in settori diversi dal calcio grazie anche ad una ritrovata attrattiva dimostrata dal continuo flusso crescente di turisti. York Capital Management ha tra i suoi principali settori di investimento anche il turismo e l’edilizia. Negli anni scorsi ha acquistato le Terme di Saturnia SPA & Golf Resort. Terme e Golf due “settori” che in Sicilia darebbero a York Capital ampie possibilità di investimento. Per quel che riguarda le terme, infatti, ci sono quelle di Sciacca ormai in abbandono che aspettano solamente di essere rilanciate così come appetibile potrebbe essere il Grand Hotel delle Terme di Termini Imerese a pochi passi da un altro “affare” decisamente interessante. A pochi chilometri da Termini, infatti, in stato di completo abbandono si trova il Le Madonie Golf. Un complesso turistico con uno splendido campo a diciotto buche che da anni viene messo all’asta senza trovare un compratore e che adesso può essere acquistato con una cifra inferiore ai dieci milioni di euro. “Spicci” per un fondo come York Capital che se decidesse di investire ulteriormente nel golf potrebbe spostare la sua attenzione su un posto incantevole quale il Donnafugata Golf Resort & SPA di Ragusa chiuso da qualche mese. Nel settore dell’edilizia possibilità di investimento a Palermo non ne mancherebbero di certo iniziando dall’ex Chimica Arenella per la quale il comune ha cercato in passato investitori disponibili a recuperare e trasformare in attività al servizio del turismo l’intera area. C’è poi la possibilità di costruire il nuovo stadio e il centro sportivo, opportunità doppiamente interessanti, da un punto di vista della realizzazione vera e propria ma anche per dotare di asset una società che vuole crescere.

Non sappiamo se York Capital Management deciderà di effettuare investimenti come quelli che abbiamo sin qui paventato, che sono solo una piccolissima parte di quanto realmente realizzabile, intanto è fondamentale che acquisti la società rosanero e la salvi.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE