Palermo

Palermo, lo zoccolo duro non trova spazio. I 13 della D poco utilizzati

I tredici confermati dopo la promozione in Serie C sono stati poco utilizzati da Boscaglia.

Solo Pelagotti, Crivello e Accardi superano i mille minuti giocati, l’altro «quasi» titolare è Lucca.
Martin, Floriano e Lancini i bocciati delle ultime settimane, apparizioni ridotte pure per Santana.
Le cifre sono impietose. La base del programma estivo si sta rivelando infruttuosa sul campo. Gli esempi di Bari e Parma.

Questo il titolo del Giornale di Sicilia, oggi in edicola.

L’articolo di Benedetto Giardina sottolinea come siano ben pochi i minuti sul campo di chi la D l’ha vinta. A partire dai giovani: Doda ha potuto disputare solo tre presenze su 17 convocazioni, per un totale di 107 minuti complessivi. La presenza del capitano Santana, è quanto meno più costante, sette sulle nove convocazioni, ma restano pochi i minuti giocati (120 quelli totali).

Un altro giovane fortemente voluto dalla società è stato Peretti, che ha avuto le stesse presenze del capitano in campo, ovvero 7 ma su più convocazioni, tredici, per un minutaggio complessivo di 328 minuti giocati.

E sorprenderebbe, ma non più di tanto se venisse fuori che i minuti giocati da Silipo, sono solo dieci in più di quelli del difensore ex Verona. Partito titolare in sole due occasioni, e venendo sempre sostituito in avvio di ripresa.

Palermo, manca il bomber ma anche la cooperativa del gol

Caso poi esemplare del discorso è Malaury Martin: sono 368 i minuti giocati dal centrocampista francese, che dopo Cava dei Tirreni, partito titolare, non ha più visto il terreno di gioco, prendendo quella prestazione come una vera e propria bocciatura.

Si potrebbe poi continuare con Floriano, che non ha più trovato spazio nel 2021. Così come Lancini, rilanciato dal primo minuto, complice l’infortunio di Marconi, ma che domenica ha visto la sua esclusione e la preferenza di Palazzi nel ruolo di difensore centrale.

A non aver saltato un minuto Pelagotti, che di concorrenza avrebbe il giovane portiere Fallani, mai utilizzato, Crivello sulla fascia sinistra non ha mai avuto una staffetta fissa con Corrado, Accardi è invece diventato il titolare fisso sulla fascia destra dopo l’infortunio di Almici.

Gli unici tre reduci dalla D a superare i 1000 minuti e a trovare un posto fisso insieme a Lucca, in questa parte di stagione. Eppure la ferrea volontà della società di confermare elementi della scorsa stagione di D, prevedeva altri piani, che avevano riferimenti diretti in Parma e Bari.

La prima addirittura confermò ben 15 elementi, ma nel mercato invernale operarono una vera e propria rivoluzione con 10 correttivi che rimasero persino in A (Iacoponi e Scozzarella tra tutti). Il Bari invece mantenne 6 elementi, cedendone 2 tra cui lo stesso Floriano.  Quei correttivi fecero volare il Parma a -6 dal primo posto, il Palermo invece ora guarda una vetta lontana e segue strade diverse, conclude Giardina nella parte finale dell’articolo.

LEGGI ANCHE

Bentivegna talento mai sbocciato. Dalla Sicilia passa il suo futuro

Dawidowicz incanta con l’Hellas Verona. Un conto in sospeso col Palermo

Mato Jajalo da trascinatore a panchinaro. Il suo futuro è siciliano

Martin e Floriano non giocano più. Serve un confronto società-Boscaglia

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui