Emanuele Calaiò, palermitano di nascita, più di una volta è stato accostato ai colori rosanero negli ultimi anni ma non è mai scoccata la scintilla.

Intervistato oggi da Casa di Marzio l’attaccante ex-Napoli e oggi dirigente della Salernitana ha dichiarato: “Per andare a Palermo ci furono due occasioni, ma non si crearono le circostanze. Nella prima avevo dato la parola al Napoli dopo mesi di trattativa, mi contattarono Zamparini e Foschi.

Nella seconda occasione Zamparini non voleva più portare palermitani nel Palermo Calcio. Amo la mia città anche se non ci ho giocato, e sono contento della carriera che ho fatto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui