Un’altra mazzata
Palermo, sfuma il sogno della A. Anche dal Coni via libera ai play-off.
Frattini da Vienna pone fine alle speranze di promozione dei rosa che ora temono la C.
I motivi del Collegio. La Camera di consiglio non si è riunita, mancano le condizioni per accogliere il ricorso.

Questo il titolo del Giornale di Sicilia, oggi in edicola

Nell’articolo di Benedetto Giardina le motivazioni del rigetto del ricorso presentato dal Palermo ieri al collegio di garanzia del Coni. I legali del club rosanero si erano rivolti al Coni, “inaudita altera parte” cioè chiedendo che, per situazioni di urgenza, a pronunciarsi fosse soltanto il presidente del collegio di garanzia come previsto per alcune situazioni particolari.

Ma Frattini, esponente di Forza Italia ed ex ministro, si trovava a Vienna per un convegno e non ha voluto prendere una decisione senza prima riunire il collegio in camera di consiglio. E siccome non c’erano i tempi per la convocazione di questo collegio, ha rigettato il ricorso poiché secondo la nota ufficiale non vi erano le condizioni per assumere un provvedimento inaudita altera parte viste le questioni sollevate.

Dunque per il Palermo addio Serie A, sono definitivamente sfumati i sogni dei play-off che ieri sera hanno preso il via con la vittoria del Cittadella in casa dello Spezia .
Adesso gli sforzi del pool di avvocati rosanero saranno quelli di evitare il baratro della serie C, per una società, Sporting Network, che ha preso il Palermo lanciato verso la serie A e si ritrova adesso a dover lottare per evitare l’inferno della serie C.

Ed a proposito di Sporting Network, scrive il giornale, che ieri l’amministratore delegato Bergamo è arrivato a Palermo per alcune questione amministrative.
.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE