Stellone fiducioso “Riuscire a vincere ci lancerebbe sia a livello di classifica sia come morale”.

Questo il titolo di Repubblica, oggi in edicola

L’articolo di Valerio Tripi sottolinea la delicatezza della partita e l’importanza della posta in palio per entrambe le squadre. Per il Benevento forse l’ultima occasione per inserirsi nel gruppetto che aspira alla promozione diretta; per il Palermo l’ultimo scontro diretto della stagione prima di 5 gare sulla carta più abbordabili, di cui 3 in casa.
Forse per questo, il mister rosanero, intervenuto in conferenza stampa, dice che l’importante sarà non perdere anche se vincere significherebbe tanto sia in classifica che nel morale.

Nonostante la delicatezza della gara, scrive Tripi, ieri in conferenza Stellone era sereno perchè, rispetto alla vigilia col Verona la situazione è cambiata positivamente dopo la vittoria sugli scaligeri.

In termini di formazione, probabile l’impiego di Salvi al posto di Rispoli, quello di Szyminski come sostituto dello squalificato Bellusci e l’utilizzo di Falletti alle spalle della coppia attaccanti Moreo-Nestorovski. Ma al di là di chi giocherà, Stellone dice una cosa importante:
“Qualunque scelta prenderò farò un torto a qualcuno. I ragazzi devono mettere da parte l’io e tenere ben presente il noi. Ci sarà chi da ora in poi farà cinque o sei presenze, chi una e chi non giocherà…ma fino a oggi non c’è stato mai alcun problema: questo è un gruppo intelligente»”
.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE