Va bene la riservatezza, ma sarebbe importante anche dire qualcosa ad una città e ad una tifoseria che da troppi anni aspetta questo passaggio di società per potersi riavvicinare ai colori rosanero abbandonati soprattutto in virtù della gestione zampariniana degli ultimi anni che ha creato fratture e devastazioni fra il popolo rosanero.

Comprensibile che le due parti abbiano scelto il silenzio per portare avanti seriamente una trattativa complessa e delicata però anche un piccolo segnale, una piccola ammissione sarebbe importante e sapete perché?

Perché poi la gente apri i giornali e si confonde, si destabilizza se legge titoli come quelli che troviamo oggi sul Corriere dello Sport “Samp, il closing è vicino”.
“C’è l’intesa con Dinan e Knaster“. E sapete chi è Dinan? Il proprietario del fondo York Capital!
Scrive testualmente il Corriere: “Dopo Pasqua ci può scappare la sorpresa…nell’agenda di Jamie Dinan e Alex Knaster ci sarebbe già un appuntamento. L’affare Sampdoria è sempre la priorità per i due magnati…il passaggio di consegne potrebbe avvenire entro la fine di maggio…Dopo Pasqua ci può essere la sorpresa e aspettatevi anche il fiocco”

Il quotidiano nazionale insiste dunque nel ritenere Jamie Dinan , capo di York Capital, molto vicino all’acquisizione della Sampdoria.
E questo crea scompiglio tra la gente che, scottata da cessioni quasi fatte e poi sfumate o da cessioni virtuali che poi si sono materializzate in una grande pagliacciata, vorrebbe avere se non proprio certezze quantomeno un piccolo segnale.

E questo segnale potrebbe essere anche un breve comunicato, una piccola conferenza stampa, una minima dichiarazione soprattutto da parte del fondo americano che finora, giustamente, ha lavorato sotto traccia, in grande silenzio come si fa nelle operazioni importanti.

Però adesso, per fugare dubbi e attenuare ansie, forse sarebbe il momento di uscire un poco la testa dal guscio.
Per la serenità di una tifoseria che aspetta questo momento come un evento liberatorio.
.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE