In casa Benevento c’è molta attesa per la partita di questa sera tant’è che i muri della città sono tappezzati dagli inviti a recarsi allo stadio per incitare la propria squadra in questa sfida decisiva per la promozione diretta.
Non la penso così però il tecnico sannita Bucchi che non la considera assolutamente una partita fondamentale:

“Mancano poche partite, ma sarebbe sbagliato dire che si tratta di un incontro decisivo. Tutto è ancora in discussione, è la classica partita per cui vale la pena fare il calciatore
e cercheremo di vincerla.”

.
Non ha problemi di formazione Bucchi che ha sua disposizione l’intero organico anche se sembra orientato a confermare la formazione che ha vinto a Perugia nell’ultima giornata:

“Stiamo molto bene, sono tutti in condizione. Metterò in campo la squadra che secondo me esprimerà al meglio le mie idee. Dobbiamo essere feroci e attenti, senza farci condizionare dagli avversari”

Parole di apprezzamento per gli avversari ma la consapevolezza che tutto è in mano alla sua squadra:

“Hanno una squadra solida e strutturata, capace di grandi ripartenze. Proveremo ad attaccarli con intelligenza, … Voglio vedere una squadra sbarazzina in grado di giocare
un calcio propositivo, mettendo in preventivo qualche rischio. Dobbiamo imporre il nostro gioco, dipende tutto da noi”

.
.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE