Il ”re delle promozioni” Giuseppe Iachini è tornato a parlare di Palermo e di un possibile finale di stagione che si preannuncia avvincente. 4 promozioni ottenute da allenatore: nel 2008 con il Chievo, nel 2010 con il Brescia (ai playoff), nel 2012 con la Sampdoria (ai playoff) e nel 2014 con il Palermo, nell’anno dei record. Un allenatore che ha sempre fatto il suo in qualsiasi piazza e che, nel capoluogo siciliano, oltre ad essere ricordato per la sua straordinaria promozione, conta anche un esonero, per giunta dopo una vittoria in casa contro il Chievo ( 1-0 rete di Gilardino). Insomma uno dei tanti caduto nella trappola mortale dell’ormai ”ex” patron Zamparini

L’allenatore, intervenuto ai microfoni della Gazzetta dello Sport,, ha affrontato alcuni tempi importanti del momento rosanero: sui problemi societari del palermo e su come questi possano aver inciso, il tecnico afferma:

Un po’ di disturbo può esserci stato, però credo che la squadra abbia sempre saputo quanto sia importante la A per il futuro del Palermo”. Su un eventuale  terzo posto del Palermo il tecnico dichiara: “Il terzo posto è vantaggioso e male che vada sarebbe comunque da difendere. Il grave problema sarà arrivare ai playoff da delusi: spero che siano pronti a tale eventualità“. Infine conclude: “Se sia più fascinosa una serie A cercando di salvarsi, o una serie B con la possibilità di una promozione? Ho fatto 4 promozioni in A, ma ho raggiunto anche parecchie salvezze. La serie A ho dimostrato di saperla meritare sul campo, ma ad un bel progetto di serie B non si rinuncia”.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE