Una promozione da conquistare una società da salvare. Il difficile ruolo del presidente rosanero Rino Foschi che oggi parlato ai  giornalisti presenti in sala stampa.

Ecco le sue parole:

”Lo spogliatoio, cambio d’allenatore, la società, la classifica. Adesso devo pensare a tutte queste, sto attento a tutto per dargli una mano, è una cosa abbastanza delicata, io sto attento, sempre. Do una mano perché qualcuno diventi il padrone, che si prenda queste azioni che noi non possiamo supportare. Non è che ho preso le distanze, ma sono molto più interessato alle vicende del campionato. Frenata York? Non lo so, Palermo è la 5 città d’italia, sapete tutto quello che ci è stato prima, sapete quanto fa appetito. Quindi, York capital, ho sempre detto che è un grande gruppo, a cui interessa anche la Sampdoria. Io, ripeto, non è semplice, oggi aggiudicarsi il Palermo. Il Palermo è in un momento particolare, sapete Zamparini dove si trova. Ci vogliono serie garanzie per comprarlo, non è semplice fare questo passaggio, bisogna vedere chi ha più voglia di acquistare il Palermo calcio. Io so i problemi che ci sono, e mi sono defilato un poco. Ci sono degli avvocati per questo, è una roba molto complessa. Sono stato in federazione la scorsa settimana e mi hanno fatto i complimenti per quello fatto finora. Io vorrei un gruppo serio, vorrei fare questo regalo. Immaginate la cessione ad un gruppo serio, insieme alla Serie A. Potrei andare in pensione tranquillo e felice.

Con Arkus? Non ho mai parlato con loro, ci parlano gli avvocati. Sono 48 ore che ho staccato la spina con queste cose qua. Non so a che punto sono alcuni, a che punto sono altri. Son sicuro che c’è fretta di chiudere.

 Nodo mepal? E’ una cosa che non posso spiegare io, è la cosa più regolare del mondo. Si sono dette tante cose, ma è una cosa semplicissima. E’ una cosa regolarissima, il segretario ve lo spiegherà dopo. Sembra che sotto ci sia chissà cosa, non è così. C’è qualcuno che in giro promuove delle chiacchiere che fanno male. Mepal è una società che deve ricevere dei soldi. Ma non c’entra più nulla Zamparini, ma lui non ha più niente a che fare. Mepal non c’entra più, un avvocato può spiegarvelo bene, io no. Sto leggendo delle notizie improvvisate, non vere

Se avevo pensato all’esonero dopo Cosenza? No, assolutamente no.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE