Il centravanti del Brescia Alfredo Donnarumma, attuale capocannoniere della Serie BKT 2018/2019, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport. Il centravanti bresciano, oltre a parlare del mancato rapporto di fiducia con l’Empoli ha parlato anche del suo Brescia di quest’anno. Il centravanti ha anche speso delle parole di elogio verso il proprio presidente, Massimo Cellino. Di seguito alcune delle dichiarazioni del bomber:
”…Io voglio arrivare in Serie A e giocarmela, ma voglio che a parlare per me siano i numeri. Cellino? È un presidente fantastico, uno che non ti lascia mai solo, al Brescia in poco tempo ha fatto tante cose, altrove aspettano che le cose piovano addosso. Ne vorrei mille di Cellino, un entusiasta, un tipo naturale, come lo vedi è. Adattarsi è la parola, logico che quando ti trovi in club più organizzati percepisci la differenza. Però tutto serve, io dal primo infortunio e dai guai successivi sono uscito più forte. Quando impari a conoscere il tuo corpo le cose si semplificano. Nel calcio veloce di questi tempi la prevenzione è fondamentale e invecchiando si impara. Sogno un esordio in A e la soddisfazione del Brescia e di questi tifosi che mi hanno fatto sentire a casa. Cominciare allo Stadium o a San Siro o al San Paolo sarebbe una meraviglia, ma anche i derby con l’Atalanta non sarebbero male, so quanto siano sentiti a Brescia”.
Facebook
Instagram
Twitter
SHARE