Intervenuto ai microfoni del “Corriere dello Sport” di oggi, il presidente del Carpi Claudio Caliumi ha fatto il punto della situazione della sua squadra: “Non stiamo vivendo un bel momento dal punto di vista della nostra stagione, ma fa parte del gioco C’è poco da fare, non possiamo perdere tempo e dobbiamo solo pensare a vincere le partite, affrontare giornata dopo giornata e alla fine tireremo le somme. Tabelle? Non abbiamo fatto tabelle e non le faremo. Sappiamo che ora come ora è molto difficile, ma nonostante ciò sono ottimista. Il Carpi nei momenti di diffcoltà ha sempre tirato fuori il meglio di sé e sono convinto farà così anche questa volta».

Il presidente poi commenta gli episodi arbitrali che hanno condizionato in qualche modo la classifica della squadra: «Siamo sconcertati dagli ultimi episodi, siamo molto dispiaciuti soprattutto perché credo che poi vadano a condizionare le partite, si falsano i risultati e questo è molto negativo, ma voglio chiudere questa parentesi, non è nostra abitudine parlare di arbitri e non lo faremo più».

Castori nel frattempo prepara la sfida al Palermo e potrà contare su Cissè e Colombi che sono recuperati. L’ex portiere rosanero ha avuto a che fare con una frattura alla mano ma proverà a forzare il recupero magari con una fasciatura. Castori ci tiene tanto ad averlo in campo sia per la sicurezza che trasmette ai compagni sia per la gestione difensiva. Il mister potrebbe addirittura avere problemi di abbondanza con i recuperi di Jelenic e Pachonik. Sabbione, Poli e Kresic si contenderanno due maglie. Ci sarà anche Luca Rizzo, arrivato nel mercato di gennaio e che non ha ancora giocato un minuto.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE