Qualcosa era nell’aria, il timore era fondato ed era legato al solito problema della fidejussione che spesso miete vittime fra le società calcistiche. E adesso è toccato al Fc Messina finire sotto la scure della Covisoc che ha bocciato la domanda di ammissione in serie C del club del presidente Arena. Al posto dei peloritani, ripescato il Picerno che andrà anche nel girone del Palermo.

Palermo, giovedi amichevole con il Monopoli: ecco dove vedere la partita

Il nodo fideiussione, dal primo momento lo scoglio più difficile da superare non è stato sciolto e allora tra i professionisti va il Picerno; la fideiussione, era stata stipulata dall’Fc  Messina con la banca Credit Glorious, istituto di una certa importanza ma che non è inserito nell’elenco delle banche indicate dalla LegaPro e nella lista stilata dalla Banca d’Italia. Ma il Fc Messina aveva i giorni contati e con il week-end a ridosso della scadenza decine di banche non avevano potuto stilare l’assicurazione. Il presidente ritiene di essere nel giusto e ricorrerà al Collegio di Garanzia del Coni ed eventualmente al Tar:  “Keep calm” è il suo breve commento pubblicato nell’ultima storia instagram.

LEGGI  ANCHE

Palermo, nessuna trattativa avviata per Fantacci. C’è un problema

Palermo, Saraniti verso Taranto: può sbloccarsi l’affare Fantacci

Palermo-Cianci, altro che slittamento. La verità sulla trattativa

Per Cianci non è un problema di ingaggio? E allora di che si tratta?

Palermo, per gli esuberi non c’è solo la cessione. La strategia di mercato

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui