Gli amici si vedono nel momento del bisogno. Si dice così, vero? Sembra proprio che il Palermo, nel momento del suo massimo bisogno, della sua massima difficoltà, abbia forse ritrovato l’aiuto degli amici.
Quando parliamo di Palermo intendiamo la squadra, attenzione. Perché l’attuale società non merita di certo aiuto, tutt’altro. Un velato incoraggiamento a togliersi di torno per lasciare spazio a chi magari ha un po’ più voglia di fare calcio e non solo discutibili plusvalenze.
Le parole di Bellusci finalmente hanno convinto che il problema vero non era la stampa che invece ha solo anticipato di settimane le parole del difensore rosanero.
Le parole di Bellusci però hanno rotto un pericoloso incantesimo: adesso tutti hanno capito chi sono i veri responsabili di questo caos e tutti si stringono intorno alla squadra. Finalmente.
I tifosi avvertono il pericolo e si stringono attorno a questi ragazzi che lottano in campo perché hanno le stesse paure della gente.
Uniti nelle difficoltà, come deve essere.
Uniti perché solo così la voce arriva più forte al padrone sgradito.
E col Brescia prevediamo tanta gente, al di là di quello che può succedere in questi giorni.
Con affetto, Carlo Cangemi
.

Dal web foto e video dell’accoglienza di questa notte all’arrivo della squadra.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE