Cettina Pellitteri

C‘è euforia in casa Pescara dopo il successo per 4 a 2 sul Lecce. Una vittoria molto contestata dai salentini per le due espulsioni decise dell’arbitro che hanno lasciato in nove la squadra allenata da Fabio Liverani. Grazie ai 3 punti conquistati, la squadra abruzzese è tornata al 1° posto,  in attesa del big – macht della 12° giornata contro il Palermo distante appena 1 punto.

La squadra rosanero, reduce da una bella e sofferta vittoria casalinga contro il Cosenza, proverà a fare il controsorpasso per tornare immediatamente in vetta alla classifica.

Diversi i temi di una gara da “alta quota” che abbiamo discusso con Mila Cantagallo, giornalista dell’emittente televisiva abruzzese” Rete 8” e del quotidiano nazionale “Il Messaggero”:

Dopo la sconfitta con il Cittadella e il pareggio rimediato con il Cosenza, il Pescara torna a far sentire la sua voce:

“E’ vero – conferma la giornalista –  questa vittoria rilancia le ambizioni non dichiarate del Pescara. Qui scaramanticamente nessuno parla di promozione, si vola basso, il presidente ha sempre detto che vogliono far bene ed arrivare il più lontano possibile, dicono che è ancora troppo presto. Anche perché la squadra attualmente fa e disfa, con il Cittadella non ha giocato una grande prestazione, c’è stata una flessione. E’ comunque una squadra che sta dimostrando di avere carattere e personalità, come il suo allenatore. E’ concreta, attenta ed umile: è proprio l’immagine di Pillon in campo.”

Il Palermo, partito un pò in sordina, ha riguadagnato posizioni dopo il cambio tecnico; questo è certamente il momento giusto per le due squadre di incontrarsi e misurare le proprie forze:

“Per il Pescara è un bene incontrare una sua pari –  condivide Mila Cantagallo –  ma anche per il Palermo, che da quando è arrivato Stellone sta facendo benissimo ed è in serie positiva. La posta in palio è importante, soprattutto per noi, perché si incontra una squadra di alto livello. C’era il rischio che incontrando adesso un avversario inferiore la tensione potesse calare, come è già successo con il Cittadella. Questo è un buon test per due squadre competitive che in questo momento stanno dando il meglio di loro. Non sarà sicuramente decisivo ai fini del campionato, ma certamente servirà a dettare le gerarchie del campionato.

Pescara e Palermo due squadre che giocano e fanno giocare, domenica si prevede una gara molto tecnica: 

“ Pillon e Stellone sono le due perle della serie B,  entrambi la metteranno sul tatticismo, però sia Pescara che Palermo stanno dimostrando che sono importantissime anche le individualità. Contro il Lecce abbiamo visto Del Sole che è entrato dalla panchina e poi ha segnato due gol, a Cosenza  invece è stato Luca Crecco che nel finale ha messo dentro il gol del pareggio.  Sono tutti molto uniti, tutti per uno ed hanno una grande motivazione, nei momenti di difficoltà riescono a trovare il guizzo vincente. Anche il Palermo ha grandi individualità, Nestorovski è un gioiello che in pochi possono permettersi in questo campionato, ed è chiaro che lo si teme, ma è anche vero che nel Palermo tutti stanno  dimostrando di essere  fondamentali. La tattica del turnover di Stellone sta funzionando, non si sa mai quale squadra scenderà in campo, sono tutte formazioni molto ragionate, perché il Palermo ha una rosa di alto livello ed è talmente bene organizzato a livello tattico che ogni undici che Stellone sceglie, riesce a fare risultato e a vincere”.

Se il Pescara nicchia, il Palermo non si nasconde, obiettivo dichiarato della stagione è la promozione diretta:

“E’ un vero peccato per come lo scorso anno sono andati i play off  – ha concluso la giornalista – quest’anno vedo il Palermo favorito su tutti.  Ma in corsa per la serie A vedo anche Verona, Benevento, Lecce e naturalmente anche il Pescara, che in questo momento è davvero inattaccabile ed ha trovato in Pillon e nel gruppo la sua arma vincente ed il suo  punto di forza. Per domenica sera spero in una vittoria pescarese, è un pronostico di cuore perché so che è durissima vincere al Barbera. Anche un pareggio andrebbe benissimo, permetterebbe comunque al Pescara di conservare il 1° posto in classifica.”

 

.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE