L’ormai ex patron Maurizio Zamparini nella giornata di martedì è venuto a Palermo per presentare la nuova proprietà. Una conferenza di presentazione troppo parziale, che ha lasciato tanti dubbi nella testa di tifosi e addetti ai lavori. L’unica cosa certa fino a questo momento è la società veicolo che si è occupata della rilevazione della società, ovvero la Global Futures Sports&Entertainment Ltd. Clive Richardson, CEO di questa società, è colui che potrebbe assumere la presidenza ma l’altro ieri ha ribadito che l’organigramma è ancora cosa da definire.

Intanto MZ è sempre attivo e presente (forse anche più degli altri) nelle questioni riguardanti la società rosanero e ha annunciato a Benedetto Giardina del Giornale di Sicilia che Alessandro Albanese, presidente di sicindustria, farà parte del prossimo Consiglio di Amministrazione: “Albanese ha accettato di entrare nel CdA con gli inglesi”. Questi andrà ad affiancare con ogni probabilità Clive Richardson e James Sheehan. 

Nel frattempo la FIGC vuol vederci chiaro e infatti, entro un termine di 30 giorni, la nuova proprietà rosanero dovrà inviare alla Federazione la documentazione necessaria per attestare la sussistenza dei requisiti di onorabilità e solidità finanziaria del nuovo gruppo.

L’imprenditore friulano chiude rispondendo alle tante critiche ricevute in seguito alla conferenza di martedì. Queste le sue parole: “Trovo strane tutte queste reazioni perchè è stato fatto tutto alla luce del sole. Non possono spiegare tutte queste cose ma la società di Belli non è una società qualunque. Lavora nella finanza, ha fondi in tutto il mondo ed è composta da gente molto seria, oltre che preparata. La Sport Capital Group? Probabilmente avranno costituito una società di scopo per veicolare la vendita del Palermo, però entro qualche giorno sarà tutto a posto. É questione di crederci, non ci si può presentare con questo atteggiamento davanti a gente che viene ad investire in questa società”.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE