Dopo essere stato esonerato dal Manchester United lo scorso 18 dicembre, Mou è pronto a tornare nuovamente sulla scena; forse. Indiscrezioni di mercato hanno riferito un possibile clamoroso ritorno  dello ‘special one’ sulla panchina dei  blancos, già guidati dal portoghese dal 2010 al 2013 con ottimi risultati raggiunti.  Un cambio di marcia servirebbe e come, anche perché tra Lopetegui e solari, è stato raccolto davvero poco e i numeri confermano ampiamente quanto detto: 23 gol subiti in questa prima parte di stagione, 26 sono le reti invece, esattamente lo stesso numero che il dio del calcio Leo Messi raggiunge tra gol e assist; qualcosa non va, tanta, troppa confusione. Certo Jose Mourinho potrebbe essere l’uomo giusto, accantonando questa prima fase di stagione con i Red Devils, infatti, non possiamo non elogiare le doti di questo allenatore. Quello che stupisce è l’allontanamento di tali voci; non si tratta di una smentita, semplicemente di una frenata, da parte dello stesso Mou che ha voluto un po’ rallentare, il susseguirsi di voci secondo lo Special troppo celeri e irrazionali. Di seguito vi proponiamo le sue parole:

“Sono cose che si dicono, preferisco non alimentare i rumors. Quando un allenatore o un giocatore torna – ha proseguito il tecnico di Setúbal -,significa che ha fatto qualcosa di positivo. Me ne sono accordo quando sono andato al Chelsea. Quando un professionista ritorna o gli viene chiesto di tornare, è un grande onore. Se succede è perché il club riconosce il valore della persona”.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE