Nell’epoca di internet, la globalizzazione della cultura ha reso tutti competenti di tutto, a discapito delle capacità specifiche. In questi ultimi anni tutti abbiamo imparato a dire spread, jobs act , closing o due-diligence (per restare in casa nostra). Però ci sono alcuni argomenti  e  soprattutto alcuni momenti in cui è meglio non azzardare e affidarsi al parere dell’esperto.

Le vicende giudiziarie che stanno investendo la società rosanero creano fra i tifosi paura e smarrimento, soprattutto in merito al tema fallimento che torna purtroppo di moda.

Per cercare di capire di più approfondiamo le parole del dott. Cesare Di Cintio,  avvocato di diritto sportivo,  intervistato oggi da PalermoToday.

 

Cosa rischia il Palermo nell’immediato?  È questa la  domanda di tutti i tifosi rosanero.

“Non credo che al momento si possa parlare di problemi imminenti. Ma se dovessero essere accertate delle responsabilità allora sì che potrebbero anche interessare il club. Troppo presto per fare supposizioni”.

 

La grande rabbia è assistere a questa situazione di pericolo da primi della classe, ed i timori della gente sono anche relativi alla stagione in corso

“Per il momento –spiega l’avvocato Di Cintio – almeno dal punto di vista sportivo ritengo che non ci siano problematiche imminenti che possano complicare la stagione sportiva della squadra. Trattandosi d’accuse che al momento sono ancora in fase di indagini preliminari e che difficilmente nell’immediato potranno sfociare in un procedimento disciplinare.

 

Un altro tema caldo fra il popolo palermitano è il tanto atteso passaggio di proprietà e la paura che tutto possa saltare

“Gli investitori potrebbero certamente volere approfondire meglio tutta questa vicenda. Ma anche acquistare se realmente interessati….ove certe accuse dovessero essere confermate, e sottolineo soltanto nel caso in cui fossero confermate, è chiaro che tale evenienza potrebbe porre il nuovo acquirente nella condizione di dover procedere con ulteriori approfondimenti”. 

 

Al di là dell’immediato presente però, angoscia anche il futuro.  Altro dubbio del tifoso :  questa vicenda che coinvolge Zamparini, può creare problemi alla società?

“Partendo dal presupposto –  precisa l’avvocato  Di Cintio – che la responsabilità a livello penale è sempre personale, e come ho già avuto modo di precisare, ad oggi ci troviamo ancora in una fase del processo penale meramente preliminare, è chiaro che trattandosi di responsabilità personale sarebbe inverosimile parlare di un pericolo diretto per il club. Ma  da un punto di vista meramente sportivo qualora in futuro dovessero essere accertate delle responsabilità, queste potrebbero interessare anche il club. Considerato che secondo la normativa sportiva le società rispondono anche dell’operato di chi le rappresenta. Al momento  ritengo che non ci siano neanche i presupposti per poter dire cosa rischi realmente il Palermo”.  

Al momento dunque non si può dire con certezza cosa rischia il Palermo. E speriamo che sia tutto un abbaglio o un grande equivoco.

 

.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE