Chi può dire di non conoscere i giochi di simulazione calcistica? Essi ormai sono presenti nelle nostre case da oltre 20 anni e non hanno alcuna intenzione di andar via. È inutile negarlo, agli italiani tutto ciò che ricorda il calcio, piace. Che sia calcio balilla, fantacalcio o appunto videogiochi calcistici non importa, quello che importa è che alla base ci sia lo sport più bello del mondo. Le aziende lo sanno bene, ogni anno infatti cercano di riprodurre sempre più fedelmente la realtà apportando modifiche, aggiungendo modalità di gioco e nuovi giocatori. Un’azienda canadese si è distinta dalle altre, riuscendo ad accaparrarsi una grande fetta di pubblico con le sue innovazioni, stiamo parlando della EA Sport, società canadese che oggi anno mette in commercio il suo videogioco più importante, Fifa. Tra le novità che Fifa ha introdotto negli ultimi anni, una su tutte ha avuto un successo spaventoso: la modalità Ultimate Team, una modalità dove puoi crearti la squadra che ti piace, facendo giocare insieme leggende del calcio passato come Pelè, Maradona, Gullit e fenomeni del calcio attuale come Messi, Ronaldo, Neymar ecc. tutti nella stessa squadra. Da buoni palermitani però, siamo andati a ricreare il nostro Palermo, con il modulo 3-4-1-2. Il costo dei giocatori è di pochi crediti, ma quello che importa non è il valore effettivo della squadra, quanto quello che vale per noi, perché in fondo sappiamo che fare un goal con Nestorowski è più bello di farne uno con Cristiano Ronaldo…

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE