Il noto giornalista di skysport Giovanni Di Marco, sembra essersi divertito nel capoluogo siciliano, prima a Mondello, inebriato dalla brezza marina, dove ha intervistato Ignazio Arcoleo, ex calciatore e allenatore del Palermo dei ‘picciotti’, poi in pieno centro, al teatro Massimo, ascoltando le parole di Carlo Brandaleone; argomento in comune? La difficile situazione societaria in casa rosanero. Di seguito vi mostriamo le parole di Ignazio Arcoleo; ecco quanto riferito:

Sto vivendo male la situazione in casa Palermo, spero che i problemi possano risolversi, serve chiarezza, ed è quello che aspettano i tifosi; la città vive questa situazione in attesa che qualcosa cambi, purtroppo una notizia viene smentita poi da quella successiva e c’è molta confusione. Nonostante tutto credo che la squadra abbia reagito bene a Perugia, era importante. Col Brescia credo che lo stadio si riempirà, sarà un bel segnale anche per chi vuole comprare, perché potrà contare su uno stadio pieno, oltre ché sulle grandi opportunità culturali che offre questa città.

Successivamente, Giovanni Di Marco si sposta al centro di Palermo, per sentire il parere dello storico inviato del Giornale di Sicilia, Carlo Brandaleone; ecco cosa ha detto:

In questo momento il destino del Palermo dipende da questo fondo americano York, sembra che Follieri sia stato messo definitivamente alla porta, per cui questa rappresenta l’ultima possibilità. La città si chiede come tutto questo sia stato possibile; il Palermo aveva un grande equilibrio economico, ma nonostante le grandi plusvalenze e i pesanti introiti della serie A, che sappiamo essere di milioni e milioni di euro, ci si trova in questa situazione; questo è un mistero aperto. Per quanti riguarda i tifosi, si sono svegliati gli ultras, ma per aspettare che si svegli tutta la città serve chiarezza”.
.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE