Carlo Cangemi

Chi mi conosce sa come la penso da anni, non sono mai stato tenero ne scevro da critiche spesso condivise dai tifosi palermitani.

Questa volta però è diverso, questa volta io tifo per Zamparini ma non perché ho cambiato idea sul Patron, sulla sua gestione, o su tutto quanto ha combinato in passato. No, su quello rimango fermo sulle mie idee. Questa volta io non tifo per Zamparini Maurizio ma per il proprietario della societa Palermo calcio. Questa volta io tifo per Zamparini perché mi interessa soltanto il futuro del Palermo, il futuro dei colori rosanero, e sono seriamente preoccupato per l’avvenire della società rosa. Perché le accuse sono pesanti, molto pesanti e se dovessero essere verificate e confermate metterebbero seriamente a rischio il calcio a Palermo. Zamparini ha ragione quando oggi ha dichiarato che potrebbe essere a rischio la cessione societaria. È vero, ha ragione, quale imprenditore potrebbe investire su una società circondata da tanto clamore giudiziario? Se le accuse sono confermate, anche la sentenza favorevole rispetto al fallimento viene rimessa in discussione e non credo che ci sia un imprenditore o un gruppo disposto ad investire su una società in odore di fallimento. Al contrario, potrebbe strategicamente aspettare per acquisire lo stesso oggetto ad una cifra molto inferiore. Ecco perché dobbiamo augurarci tutti che questa volta Zamparini e dei suoi legali abbiano ragione e che la procura di Caltanissetta stia prendendo un grossissimo abbaglio. Oggi non è tempo di critiche ma di speranza. Per le ingiurie rinviamo a dopo.
Il rammarico e la rabbia del tifoso palermitano è oggi ancora piu grande perché la squadra sembra volare ed essere proiettata decisamente verso la promozione. Che rabbia e che tristezza .

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE