Zamparini e Spinelli sono in buoni rapporti. Potrebbe allora essere stato l’ex patron rosanero a suggerire a Spinelli la pista inglese? Ovviamente sono solo ipotesi fantasiose e divertenti però incuriosisce la coincidenza.
Spinelli ha dichiarato di voler vendere ed anche presto: “..la cessione della società si deve definire entro il 15 gennaio”. Ma a Livorno qualcuno dubita sulla reale volontà di cedere la squadra dopo vent’anni. Nonostante la coincidenza degli inglesi, a Livorno la situazione sembra più chiara, almeno ci sono anche nomi, cognomi e imprenditori locali interessati.
Il Tirreno di Livorno fa il punto della situazione:
“…una cordata, magari con un imprenditore straniero forte al centro del progetto e intorno diversi soci vicini alla città. È così che si sta delineando il lavoro di Mirco Peiani, direttore generale e socio di minoranza del Livorno con il 30% delle azioni ( attuale patron di Uappala hotels).
L’imprenditore straniero sarebbe legato a un fondo inglese e avrebbe mostrato grande interesse a entrare nel progetto con una quota non indifferente, probabilmente di maggioranza.
Per arricchire la cordata sono stati poi contattati alcuni operatori portuali, compreso chi ha attività importanti e interessi nella nostra città. Ma non è tutto qui perché poi ci sono lo stesso Peiani e l’imprenditore trapanese Andrea Bulgarella che ha messo gli occhi sulla Cittadella Dello Sport, ma in ogni caso potrebbe occuparsi della costruzione di un nuovo centro sportivo per il Livorno.
Ci sono anche due figure che per il momento sono rimaste nell’ombra: Roberto Piccini, ex numero uno della Porto 2000 e Marco Susini presidente dell’Interporto”.
E sapete chi è Andrea Bulgarella? L’ex patron del Trapani calcio, poi azionista di maggioranza del Pisa e adesso trasferitosi in Toscana a gestire i suoi numeri e numerosi interessi imprenditoriali
Qualcuno si chiederà perché stiamo parlando del Livorno? Semplice, perché c’è questo parallelismo inglese e per capire se a Palermo siamo messi peggio o meglio.
.
Facebook
Instagram
Twitter
SHARE