“Bufera su Holdsworth che si proclama diesse”
Sul suo profilo social l’inglese si definisce direttore sportivo invadendo il campo di Foschi: la società costretta a una smentita

Questo il titolo della Repubblica, in edicola oggi.

“Un elefante che entra in un negozio di cristalli. Dean Holdsworth si è mosso con la stessa delicatezza e sensibilità e, allo stesso tempo, ha prodotto gli stessi sfracelli”.

Inizia così l’articolo di Massimo Norrito in cui si fa il punto della situazione venutasi a creare ieri dopo il post di Holdsworth che ha creato tanto imbarazzo in società.
Una giornata che certamente non ha contribuito a dipanare i dubbi e le perplessità della gente in merito a tutta questa operazione sulla cessione societaria ma soprattutto sulla solidità di questo gruppo inglese e del suo progetto futuro.
La giornata di ieri ha rischiato, scrive il giornale, “di mettere a repentaglio quella che in questo momento è l’unica cosa certa di un Palermo che oggi naviga tra i debiti: l’armonia del gruppo e le certezze legate all’area tecnica rosanero“.

Norrito definisce il post LinkedIn di Holdsworth una invasione di campo ma anche un autogol che ha costretto la società ad emettere un comunicato a firma dell’amministratore delegato Facile. Peraltro un comunicato dalla premessa sbagliata visto che non è stata la stampa a dare la notizia ma uno di loro.

Chiusura dell’articolo assolutamente condivisibile “…Sino ad oggi però si sono viste solo gaffe social,conferenze stampa da dimenticare, misteri, programmi fumosi e appena dieci euro versati. Una situazione che certo non lascia presagire niente di buono”.
.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE