Nel bel mezzo delle fittizie vicende societarie e in quelle, purtroppo veritiere, di mercato (è stata infatti confermata la partenza di Struna destinazione Stati Uniti), il Palermo cerca di virare dal minestrone di queste ore e pensare all’importantissima sfida di domani pomeriggio in terra ligure. Dopo le dichiarazioni dell’ex DS del Palermo Lupo, il quale afferma che quella di domani sarà una partita difficilissima, avvisa anche Bolzoni, ex centrocampista dei rosanero: “al ‘Picco’ non è facile per nessuno” ;  il doppio ex, parla dell’ambiente caldo dello stadio, che seppur piccolo è capace di intimorire gli avversari e del resto, i risultati danno ragione alle preoccupazioni. L’ unico passo falso dei liguri in casa propria , è rappresentato dalla sconfitta per 1-3 contro il Pescara; da lì in poi solo soddisfazioni e qualche pareggio non esaltante; soltanto 5 sono infatti i punti lasciati per strada in casa dallo Spezia; se solo questa squadra avesse un’atteggiamneto diverso anche in trasferta, probabilmente occuperebbe le zone altissime della classifica, ma stiamo parlando di un club che ha comunque le carte in regola per centrare i playoff. Dunque Bolzoni ha ragione a mettere in guardia i rosanero, a dispetto di un atteggiamento sereno del tecnico romano Stellone, nel tentativo di trasmettere serenità ad una squadra che rischia di cadere nella trappola del minestrone fittizio sopra citato. Continuando la sua intervista ai microfoni di gazzettadellosport, Bolzoni auspica anche una partita diversa rispetto ad una stagione fa; il risultato di quella partita fu un impalpabile 0-0, con poche occasioni create e un gioco poco fluido. Adesso la situazione potrebbe essere cambiata, con uno Spezia che sopratutto in casa ama fare la partita e prendere il controllo delle operazioni e un Palermo, che potrebbe invece sfruttare gli spazi a disposizione, con la velocità di Puscas che con ogni probabilità farà coppia con il gigante Moreo. Non resta che aspettare questa particolare  domenica tutta targata serieBKT e goderci il match del ‘Picco’, nella speranza che, a due giorni dal Santo Natale, non si debba gustare il cenone con un po’ di amaro in bocca.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE