É finita, stavolta veramente. Attraverso il comunicato, uscito in tarda mattinata, il sito ufficiale del Palermo ha sancito il nuovo ‘corpus’ che guiderà i rosa nei prossimi anni: Clive Richardson in presidenza, Emanuele Facile amministratore delegato e  John Treacy nel ruolo di nuovo consigliere. Se il tecnico dei rosa, Roberto Stellone, non ha voluto dare ulteriori chiarimenti in merito, affermando come la squadra rimaneva impassibile prima, così come adesso, il tifoso non può restare impassibile di fronte a tale ufficialità. Il primo impatto, quello più esplicito, ha fatto trapelare fiducia; questa sembra prendere il sopravvento sulla psiche dei tifosi e d’altro canto, a nostro modo di vedere, sarebbe stata esagerata un’ulteriore dose di scetticismo; Zamparini ha ceduto e bisogna, da oggi ufficialmente, digerire, crediamo senza difficoltà, questa notizia. Come al solito il tifoso rosanero adesso si aspetta tanto, a partire dal mercato, al quale metterà mano proprio la nuova proprietà; qualcuno pur di trovare conforto, su di una piaga inspiegabile, si è definito non soddisfatto per l’abbandono del povero Sheehan, il cui ruolo è rimasto un irrisolto mistero. La verità? Anche noi forse siamo rimasti male di fronte al suo abbandono; il silenzio di quell’uomo forse valeva più di mille parole; ma fa niente, si guarderà avanti anche senza di lui. Tralasciando ogni forma di ironia, usata forse anche in abbondanza, passiamo alle faccende serie; qualche settimana fa in occasione di Palermo-Livorno, era addirittura atteso il record di spettatori allo stadio; nulla invece, il vuoto, un deserto inspiegabile. Probabile che regnasse ancora lo scetticismo, nonostante la presenza di Clive allo stadio. Da una prima lettura dunque, sembrerebbe che i tifosi stavolta credano, ma le parole valgono davvero poco e il responso come al solito spetta alla pienezza del Renzo Barbera. Stavolta c’è paura, tanta paura; se lo stadio non si riempirà nel nuovo anno, sarà stavolta difficile darsi una risposta a ciò, a quel punto cari lettori e tifosi rosanero, avremo modo di credere che non ci sia davvero più attaccamento alla maglia e che le vicende societarie fossero soltanto un alibi?                                                                 Di seguito vi mostriamo alcune tra le più divertenti reazioni dei tifosi sui social:

 

  1. I
Facebook
Instagram
Twitter
SHARE