Continuiamo a chiamarli inglesi, quando fra loro c’è l’italianissimo Emanuele Facile che ha l’importante ruolo di amministratore delegato, e non è roba da poco.
Ed è proprio da Facile e dalla sua balbettante risposta che voglio partire con questa mia analisi pietistica dei nuovi proprietari.
Domanda- “Le nuove scadenze, come le ritenute sugli stipendi, le pagherete voi?”
Risposta- Facile,“Si, la società. Li paga la società . Zamparini ha ceduto la società quindi oggi sono in carica ai nuovi soci, al nuovo cda”.

Oggi si scopre che questi pagamenti li ha già fatti Zamparini. Incredulità e perplessità.
Ma come, avete passato 12 ore negli uffici della società e non avete scoperto questa cosa così importante?
Ma che avete fatto?

Capisco il Richardson che era impegnata a fare foto e post sui social (ne ha già inviate due con le foto di Holdsworth che è impegnato proprio al cellulare), ma un esperto di economia aziendale come Facile, com’è possibile che non abbia saputo di questi pagamenti già effettuati?
A volte sembra che giochino, che siano lì ma non sanno perché, che siano lì ma non sanno cosa fare esattamente. Danno l’impressione di essere “scuppati” (termine francese che indica persona catapultata da altra dimensione ed estranea al posto di arrivo) , catapultati in una realtà a loro lontana e sconosciuta. E di cui forse non sono molto appassionati.
Ecco perché iniziano a farmi tenerezza, perché forse anche loro sono in difficoltà, confusi e imbarazzati.
Non sanno che dire, come dirle, cosa rispondere per non sbagliare. E allora si buttano sulle foto, sui social, sui post, in forma quasi maniacale. Perché col post, coi social, non c’è interazione quindi non c’è rischio di sbagliare.
Ecco perché ritengo difficile una conferenza stampa. Troppo rischiosa per un gruppo che molti hanno definito di dilettanti, superficiali, approssimativi e contraddittori. Forse sono solo scuppati.
E fanno tenerezza.
.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE